A volte ritornano… si ritorna per amore, per passione ma anche perché dopo un anno questo blog esige un aggiornamento, sembra solo qualche mese fa quando mi accingevo a scrivere che avrei aggiornato più spesso, era quello che credevo di fare ma non avevo messo in previsione quanto impegno e quanto tempo ti portano via due cuccioli di tigri… Mi manca scrivere e leggervi, ma in questo momento ci sono delle priorità e questi “tigrotti” sono diventati il mio hobby preferito, la cucina è sempre aperta, anzi forse anche più di prima ma fare delle foto quanto meno decenti senza che il piatto si rovesci è davvero un’impresa :D cercherò di fare del mio meglio affinché non passi un altro anno al prossimo aggiornamento…

Se in autunno non ci fossero le zucche sono certa non lo amerei così tanto, per tutta la stagione e finchè trovo anche l’ultima zucca in giro a casa non manca mai, e ora che anche le mie “tigri” apprezzano questo ortaggio c’è una scorta da far paura al miglior fruttivendolo, di tutti i tipi e di tutte le forme anche se la mia preferita è proprio questa esterno verde e polpa di un bel arancione, dolce e soda, la mangio così anche al posto della frutta, la faccio cuocere a vapore nel forno Miele e la mangio quando è ancora tiepida, nessun condimento, nessuna aroma, per me è irresistibile già così. La ricetta come sempre è delle più semplici perfetta anche per mamme che non amano fare diverse pietanze per accontentare tutti! ;-)

A presto (si spera)… intanto continuate a leggermi QUI

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

500 g di polpa di zucca

120 g di sorgo

2 cipolle

brodo vegetale quanto basta

sale olio e pepe quanto basta

parmigiano grattugiato (facoltativo)

PREPARAZIONE:

Pulite la zucca dalla buccia, tagliate a piccoli cubetti la polpa e tenete da parte.

In un tegame, soffriggete le cipolle affettate sottilmente con un filo d’olio,

quando le cipolle iniziano a da appassirsi aggiungete il sorgo sciacquato accuratamente e scolato e tostatelo velocemente per qualche minuto.

In una teglia non forata, versate il sorgo con la cipolla, i cubetti di zucca tenuti da parte e coprite il tutto con del brodo vegetale,il livello di brodo deve coprire interamente il sorgo e quasi la zucca. Impostate il forno a vapore alla temperatura di 100 °C e lasciate cuocere per 50 minuti. Personalemnte no ho aggiunto sale perché con la cottura a vapore gli alimenti conservano tutte le loro proprietà rendendole più saporite, ma se gradite potete aggiungere un pizzico di sale al brodo.

Una volta terminata la cottura impiantate, aggiungete un filo d’olio extravergine di oliva e un po’ di pepe macinato al momento e servite accompagnando con dei crostini di pane biscottato.

Tag:, , ,


One Response to “Zuppa di sorgo e zucca”

  1.   Elena Says:

    Tesoro che bello rileggerti, anche per me è un ritorno alla quasi normalità :-) speriamo duri!!!! Splendida e perfetta per questo autunno la tua zuppa, un bacione.