Ultima ricetta per quanto riguarda l’anno 2014, vi lascio i miei saluti con un Kugelhopf ai Cranberry e preparato con il lievito madre il quale ha reso questo dolce soffice, profumato e anche più leggero, per salutavi e farvi gli auguri di un felice anno nuovo, quello che sta per chiudersi è stato un anno un po’ particolare, sia dal lato bello che da quello più triste…  spero che l’anno che sta per arrivare sia per voi e per me un po’ più “tranquillo” non mi aspetto grandi cose, ma mi accontenterei già se fosse leggermente migliore… E ora vi lascio alla ricetta, so che sarete già tutti alle prese con meravigliose prelibatezze ma con calma vi suggerisco di provarlo!!! ;-)

Felice anno nuovo a tutti voi…

Ingredienti:

200 g di farina”0”

100 g di farina manitoba

150 g di latte intero fresco

50 g di lievito madre attivo e rinfrescato 3 volte

80 g di burro a temperatura ambiente

80 g di zucchero

1 uovo

un cucchiaio di rum

aroma aracio

aroma vaniglia

scorza grattugiata di limone bio

un pizzico di sale

una confezione di cranberry Ventura

mandorle per la decorazione Ventura

+

tuorlo e latte per pennellare

Preparazione:

Mettete in ammollo i frutti rossi in acqua e rum e lasciate riposare.

Sciogliete il lievito naturale nel latte, all’interno della ciotola della planetaria (non si scioglierà del tutto)

 sempre lavorando a bassa velocità aggiungete la farina,

lo zucchero, poi il burro a tocchetti, avendo sempre cura di aggiungere pochi ingredienti per volta affinché vengano assorbiti bene dall’impasto.

Sbattete l’uovo con un pizzico di sale e la scorza del limone e aggiungete anche questo all’impasto.

Lavorate l’impasto fino a quando non sia ben incordato, cioè fino a quando sempre lavorando a bassa velocità con il gancio l’impasto non si stacca dalle pareti della ciotola, circa 45 minuti.

Quando l’impasto è pronto scolate i frutti rossi asciugateli con la carta assorbente e uniteli all’impasto lavorando ancora qualche minuto per permettere all’impasto di amalgamarli.

Versate l’impasto in una ciotola unta coprite con un panno e lasciate lievitare per tutta la notte. L’impasto dovrà essere elastico e formare una sorta di velo che non si strappa (foto)

Al mattino seguente, versate l’impasto su un piano di lavoro ben infarinato e fate delle pieghe, come se fosse un portafogli

formate un panetto e lasciate riposare una mezz’oretta, su un piano ben infarinato.

Trascorso questo tempo, imburrate, infarinate uno stampo da Kugelhopf e disponete sul fondo le mandorle intere.

Praticate un buco al centro dell’impasto come se fosse una ciambella e adagiatelo nello stampo delicatamente per non far smuovere le mandorle sul fondo.

Coprite lo stampo con la pellicola per alimenti e lasciate lievitare fino a quando l’impasto non arrivi al bordo (ciò dipende dalla forza del vostro lievito).

 Riscaldate il forno a 175°C, pennellate la superficie del kugehopf con il tuorlo sbattuto con un po’ di latte e infornate per circa 40 minuti. Vi consiglio di controllare la cottura con uno stuzzicadenti. Quando il dolce sarà cotto lasciatelo raffreddare capovolto. Potete adagiarlo su una bottiglia di vetro piena in modo che sostenga il peso del dolce.

Quando il dolce sarà completamente freddo sformatelo e spolverizzate di zucchero a velo.

Tag:, , , ,


Lascia un commento

Codice di sicurezza: