Ebbene eccola qua, come promesso qualche post fa in cui spiegavo come farcirla ecco che è arrivato anche il post su come fare in casa la pasta brick, al contrario di quello che si pensa è davvero semplice e non c’è bisogno di nessun strano ingrediente, ma solo acqua, farina, sale e un po’ d’olio, in pratica ingredienti che abbiamo sempre a portata di mano, inoltre se una volta preparata non la utilizzate per poi friggerla ma la usate al forno è una sfoglia light tra le più light a mio avviso, una sfoglia sottile e delicata che una volta farcita e passata in forno diventa croccante come se fosse pasta fillo! La ricetta l’ho presa da un libro che ho comprato quest’estate in Provenza ho solo adottato delle piccole modifiche, ma del resto è quasi un copia incolla…  provateci i modi di utilizzarla sono migliaia, basta solo un po’ di fantasia! ;-)

INGREDIENTI:

180 ml di acqua a temperatura ambiente

80 g di farina “00″

2 cucchiai di semola di grano duro

un pizzico di sale

olio q.b.

PREPARAZIONE

(libro dal quale ho preso la ricetta)

In una ciotola, setaccia insieme le due farine con un pizzico di sale aggiungi l’acqua a temperatura ambiente

con una frusta sbatti fino ad ottenere un composto liccio e senza grumi.

Scalda un padellino antiaderente leggermente unto con dell’olio e quando sarà caldo inizia a procedere con la pasta. Imbevi un pennello da cucina nell’impasto preparato, togli la padella dalla fiamma e pennella velocemente la padella, iniziando dai bordi e finendo al centro, evita di ripassare con il pennello nelle zone già passate con l’impasto per evitare la formazione si grumi. Nel caso in cui ci dovessero essere troppi fori ed è necessario fare una seconda “passata” fallo in modo veloce e senza pigiare troppo.

Tieni da parte due tovaglioli puliti, uno ti servirà per pulire e staccare le piccole parti di pasta che rimangono attaccate al padellino e l’altro lo ungerai di olio in modo da ungere velocemente il padellino tra una pasta e l’altro o anche solo al bisogno.

Stacca la pasta dal padellino in modo molto delicato quando noterei i bordi della pasta staccarsi dalle pareti del padellino.

Procedi in questo modo fino a quando non sarà finito l’impasto preparato. Fai raffreddare le sfoglie di pasta brick prima di sovrapporle una sopra l’altra perché essendo molto sottili con il caldo potrebbero attaccarsi. Si possono anche conservare in frigo ben coperte dalla pellicola per un paio di giorni.

Tag:


One Response to “Pasta brick”

  1.   Claudia Says:

    Infatti è molto particolare.. poi se mi dici che una volta cotta in forno sembra pasta fillo.. allora devo provarla quanto prima!!!! smackkk

Lascia un commento

Codice di sicurezza: