Qualche giorno fa presa da un’irrefrenabile voglia di mettermi a sfornare e cercando di assecondare anche la voglia del momento, un semplice thè con i classici biscotti secchi, ho cercato in rete la ricetta dei biscotti secchi tipo “saiwa” ma siccome le ricerche non sono state esaustive ho chiesto aiuto a lei che ha sempre qualche asso nella manica, infatti Teresa mi ha subito consigliato una ricetta dello chef e pasticcere Bernard Dauphin. Il tempo di leggere la ricetta ed ero già in cucina a prepararli, semplicissimi sia negli ingredienti sia nella preparazione davvero velocissima, il risultato? Mi sono piaciuti molto e credo che li farò molto spesso, anzi vi consiglio di raddoppiare la dose che ne vale la pena e poi son anche senza uova perfetti quindi anche per chi non ne può mangiare! Ed ora vi lascio alla ricetta per un buon inizio settimana!

INGREDIENTI:

200 g di farina “00″

80 g di burro

80 g di zucchero a velo (naturalmente vanigliato)

50 g di acqua

2 g di lievito (non vanigliato) 

1 g di sale fino 

(se non avete una bilancia di precisione fate con il solito “pizzico”)

PREPARAZIONE:

In un pentolino metti, l’acqua con lo zucchero, il sale e il burro e porta ad ebollizione

 Una volta che arriva ad ebollizione lascia raffreddare mescolando di tanto in tanto.

In una ciotola setaccia la farina e aggiungi il composto al burro, ormai raffreddato e mescola fino ad ottenere un composto omogeneo.

Forma un panetto, richiudi nella pellicola per alimenti e metti in frigo per un paio d’ore.

Una volta che sarà trascorso il tempo necessario per far rassodare i l’impasto, stendi la pasta con l’aiuto del matterello, con un’altezza di circa di 3mm.

Forma i biscotti con una formina o anche una rotella dentellata, disponi i biscotti su una placca da forno foderata e lascia riposare in frigo per un’altra ora.

Riscalda il forno a 190-200°C inforna i biscotti e lascia cuocere per circa dieci minuti.

Sforna i biscotti e lascia raffreddare su una gratella, dopodiché riponi i biscotti in un contenitore di latta dove si conservano per circa una settimana.

Tag:,


6 Commenti to “Petit beurre”

  1.   Simo Says:

    vien voglia di allungare la manina e rubarne un paio…
    e che foto incantevole!
    Buon inizio settimana, bacioni

  2.   Claudia Says:

    Ma che bei biscottini… son perfetti poi!!!! Io non so perchè non ne faccio mai.. eppure mangiarli mi piace tantissimo!!! baci e buon inizio settimana :-)

  3.   Francesca Says:

    bellissimi e precisi, da provare, amo i biscotti soprattutto in autunno :-P

  4.   Teresa De Masi Says:

    Vero che sono buoni e facilissimi? dimenticane qualcuno in una scatola di latta… diventano persino più buoni. :)

  5.   Donatella Says:

    @ Teresa De Masi
    Impossibile… Avrei dovuto impastarne almeno 10 dosi in più!!! :D

  6.   damiana Says:

    Donatella bella,qui le dosi vanno raddoppiate di sicuro…val la pena sfornarne un bel pò visto il risultato e poi mi incuriosisce il procedimento,mai sentito per dei biscotti!Grazie della dritta ragazza,in questo periodo biscottoso ho voglia di provare…Un baciuzzo bei capelli…e non solo quelli ,)!