Latito sempre di più dal mio blog, ma non per scelta! Quello che per me inizialmente era solo scrivere appunti di ricette, è diventato nel tempo e per mia fortuna, un vero e proprio lavoro, avere la possibilità di guadagnare facendo una delle cose che più mi piace mi rende realizzata, soddisfatta e anche fortunata. Per questo ho accantonato per un pò di tempo il mio blog, per dare, come giusto che sia, delle priorità a chi ha “investito” su di me. Oltre agli impegni di questo genere, diciamo pure che ultimamente le cose non mi sono girate proprio bene, ristrutturare casa, marito infortunato, peggio ancora la morte di mio nonno solo una settimana fa e poi ancora problemi… Direi che ne ho avuto per un bel pò, non sono ancora in vacanza ma spero di riprendermi e ritornare alla mia normale quotidianità al rientro. Oggi ho la domenica libera e ne  approfitto quindi di parlarvi di vapore…

La settimana scorsa al Miele Gallery di Milano si è tenuto un corso di formazione con alcune blogger, ero già pronta e entusiasta di partire, avevo anche previsto un pomeriggio di shopping e invece all’ultimo ho avuto l’ennesimo problema che mi ha costretta a giornata ritirata, in ospedale tra l’altro ma non per me… Ovvio che non potevo perdermi del tutto la formazione quindi grazie ad Ale che si è disposta mi ha messo in viva voce con il telefono e ho assistito in modo anomalo a questa formazione, grazie al fatto che il forno lo sto provando più di quello che si vede qui sul blog, parte della lezione la sapevo già, ma mi auguro che attraverso le mie ricette conosciate anche a voi meglio il forno a vapore Miele, se lo posso descrivere in due parole direi che è una figata! Vi immaginate cucinare in un forno un intero menù dall’antipasto al dolce e senza sporcare pentole? Ve lo dicevo, è una figata!

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

(Come antipasto)

4 totanelli

2 cucchiai di orzo bio cotto

100 g di piselli cotti al vapore

un ciuffo di prezzemolo

uno spicchio d’aglio

un filo d’olio extravergine di oliva (Ho usato bioItalia)

alcune foglie di menta fresca (facoltativo)

sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Ecco come ho fatto: Ho inserito i piselli nel cestello, ho impostato la temperatura a 100° (l’ideale per le verdure) e ho avviato il forno con un timer di 7 minuti, siccome poi dovevo cuocere verdure che sarebbero state pronte in pochi minuti allo scadere del tempo ho controllato la cottura dei piselli e ho avviato inserendo il cestello con le altre verdure.

Cotte le verdure sono passata alla cottura a vapore del farro, ho riempito la vaschetta di tre bicchieri di acqua, ho inserito nel forno a 100° e ho portata l’acqua a temperatura, quando l’acqua era pronta ho aperto il forno e ho versato nell’acqua un bicchiere di orzo, ho chiuso e ho impostato il tempo di cottura che era riportato sulla confezione dell’orzo, in foto a sinistra appena ho versato l’orzo nell’acqua e a destra quando ho aperto il forno a fine cottura! Già che c’ero ho cotto una quantità abbondante di orzo per utilizzarlo per l’insalata fredda al posto del riso.

Una volta che l’orzo era cotto ne ho versato due cucchiai in una ciotola,  ho aggiunto i tentacoli tagliuzzati dei totanelli, mezzo spicchio d’aglio tritato, un pò di prezzemolo e ho mescolato.

A questo punto mi sono armata di santa pazienza e ho riempito a metà i totanelli con il preparato di orzo, li ho sigillati con uno stuzzicadenti, li ho adagiati in una pirofila, aggiunto l’altra metà di spicchio d’aglio e ho inserito nel forno a 80° per 10 minuti. Il pesce al contrario delle verdure deve cuocere alle basse temperature, così rimane tenero e quindi più gustoso.

Intanto che cuoceva il pesce ho passato nel mixer i piselli con un bel filo d’olio extra vergine di oliva, ho provato per la prima volta l’olio di BioItalia e mi è piaciuto molto, profumato e non particolarmente pungente. Cotti i totanelli, ho impiattato adagiando sul fondo un pò di crema di piselli e poi due dei totanelli, considerando che non ho aggiunto sale alla cottura perchè la cottura a vapore non disperde i sali naturali presenti nei cibi, quindi anche senza aggiunta di sale da condimento i cibi sono naturalmente più saporiti, ho aggiunto solo un pò pepe macinato al momento, un filo d’olio e un pò di erbe aromatiche. Se vi piace comunque un pizzico di sale in più vi consiglio di usare i fiocchi di sale marino.

Volendo si può preparare la ricetta come secondo anzichè come antipasto, in questo caso vi suggerisco di raddoppiare le dosi e volendo utilizzare i calamari anzichè dei totanelli.

Tag:


One Response to “Totanelli al vapore ripieni”

  1.   Barbara Says:

    Ciao è un pò che ti leggo, ho conosciuto il tuo blog tramite un’amica. Le tue ricette nella loro semplicità sono sempre uniche e appetitose.

    Barbara

Lascia un commento

Codice di sicurezza: