Piatto e forchetta ChsGroup

Le fregature sono all’ordine del giorno… Qualche giorno fà siamo usciti per fare spesa e noi amanti del tartufo veniamo subito attratti da quelle profumatissime palline nere, la commessa ci assicura della qualità del prodotto, prende il tartufo da esposizione, ce lo fa annusare e noi sempre più convinti ci facciamo dare due bei tartufi, la commessa prende i tartufi confezionati uno ad uno in confezioni con del riso, paghiamo e tutti contenti ce ne torniamo a casa, appena arrivati apriamo la confezione, annusiamo e di fatti il profumo è quasi assente, la commessa è salva solo perché non avevamo voglia di tornare indietro e fare 30 km ma di sicuro a noi non ci venderà più tartufo! In effetti questo risotto dovevo chiamarlo “Risotto cremoso al profumo che non c’era di tartufo” ma era un pò lunghino…

Siccome era davvero un peccato buttarlo via, abbiamo “rimediato” con un risottino cremoso, per fortuna che in casa ho sempre una bella scorta di Sottilette Le Classiche l’altra mia metà è il solo formaggio che mangia dentro ai toast ;-) e visto che l’orario è quello giusto Buon appetito!!!

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

180 g di riso per risotto

3 Sottilette Le Classiche

brodo vegetale

1/2 bicchiere di vino bianco

un filo d’olio

2 noci di burro

tartufo

PROCEDIMENTO:

In una padella aggiungete un filo d’olio evo e una noce di burro, lasciate riscaldare dopodiché unite il riso e lasciate tostare

sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare bene, proseguite la cottura aggiungendo poco alla volta il brodo preparato.

A fine cottura spegnete e mantecate con 2 sottilette e una noce di burro.

Impiattate, aggiungete mezza sottiletta per ogni piatto, le ho fatte a forma di cuore con un tagliabiscotti, aggiungete il tartufo grattugiato e servite subito.

Tag:


10 Commenti to “Risotto cremoso al profumo di tartufo”

  1.   Claudia Says:

    Ma com’è che la gente come può ti frega??? che pizza!!! e va bè.. so che con un ottimo tartufo..s arà buonissimo! E mi piace l’idea della mantecatura con le sottilette.. Molte storcono (si dice così?? O_O) il naso con le sottilette.. eppure son così buone.. e dentro ai toast so la fine del mondo!!! smackkkkkkk e buon w.e.

  2.   Donatella Says:

    @ Claudia,
    In fondo spero nella “buona fede” della commessa, in fondo lei era li solo per lavorare… Hai ragione Cla in tanti storcono il muso, sopratutto in questo mondo di Blogger “super chef” se il prodotto costa poco automaticamente senza pensarci su “dicono” che fa schifo, credo che attualmente sia solo una moda, dire tutte la stessa cosa… Ci metto la mano sul fuoco che sono in tante quelle che oggi dicono che le sottilette non sono buone ma che per anni hanno mangiato solo quelle…. Le sottilette ci sono da oltre 50 anni, e sono presenti sul tutto il territorio… Se ci sono ancora qualcuno le avrà pur comprate-mangiate-apprezzate…. Io non seguo la moda del “momento” le ho mangiate da ragazzina, in piedi davanti al frigo ;-) e le mangio ancora oggi… Non in piedi ma seduta a tavola :-P

  3.   Elisa Says:

    Ciao Donatella, concordo con quanto dici, seguo un pò di blog perchè adoro stare ai fornelli… e mi rendo conto che alcune si sentono così “grandi” da giudicare quello che mangi, ci saranno anche formaggi migliori, come in qualsiasi cosa, ma se come tu stessa dici ci sono da così tanto tempo alle persone vorrà dire che piacciono…. O tutte queste persone che hanno mangiato o mangiano sottilette non capiscono nulla di buon cibo? A me il tuo risotto piace, e anche a noi nel frigo le sottilette non mancano mai!
    Un caro saluto Elisa

  4.   Vanessa Says:

    Finalmente qualcuno che ha le palle….

  5.   federica Says:

    L’Italia va a rotoli, la gente ormai si muore di fame, ci sono persone che ai propri figli non può comprare neanche le sottilette originali ma deve prendere quelle del discount e c’è pure chi si sente in diritto di giudicare? Ma fatevi un esame ci coscienza, ma chi è questa gente? Mi fate schifo!

  6.   Donatella Says:

    @ Elisa, grazie mille per il tuo intervento, ma il mondo ormai è sempre più “ricco” di queste persone, il più delle volte non importa chi sei ma come ti vesti, cosa mangi e che locali frequenti, sempre di più contano le apparenze!

    @ Vanessa e Federica
    Capisco il vostro pensiero, sopratutto il tuo Federica e credimi anche se non l’avevo scritto, quello che dici lo penso anche io, però vi chiedo gentilmente di abbassare “i toni” non è usando parole forti che si esprime la propria idea… Vi chiedo gentilmente di non degenerare la discussione altrimenti sarà costretta a spammare i vostri commenti… Grazie!

  7.   marifra79 Says:

    Per come sono fatta io, sarei tornata indietro… e lo so, pero’ non sopporto proprio chi si approfitta della buona fede altrui. Bella l’idea della mantecatura con le sottilette!! Per il resto non capisco proprio… un abbraccio

  8.   simo Says:

    Un signor risotto direi! Mi spiace per la fregatura…anche a me son capitati dei pacchi simili nella vita, che gente!
    bacio

  9.   Federica Says:

    No comment per il tartufo, è proprio vero che le fregature non si riconfrontano mai! Però nella fregatura sai che ti dico? Che il tuo risotto mi piace di più così perchè il tartufo, quello vero, non è che mi faccia impazzire. Invece me gusta proprio così bello cremoso :D Le sottilette non le disdegno affatto e di tanto in tanto mi piace cenare con pane, olio e sottiletta. Mi riporta indietro nel tempo :D Un bacione, buon we

  10.   Elena Says:

    Ecco pure io sarei tornata indietro e checcavolooooooooooooooo!!!! E le sottilette non mancano mai neanche a me, qui se le ingurgitano così a mala pena tolgono la carta, ma sai che nel risotto non le ho mai messe? Stasera provo! Baci