Quale stagione meglio di questa di presentare un minestrone? C’è a chi piace anche in primavera, o in estate servito freddo, ma per me il minestrone quello classico va mangiato d’inverno o almeno quando le temperature sono al di sotto dei 15° mi piace coccolarmi di sera con una cena calda un pò “zuppetta” di quelle che quando hai finito di mangiare dici “mamma che caldo…” il minestrone per me in questo caso è il piatto perfetto! Certo che proporvi un minestrone, resta sempre un minestrone, non è che stia parlando di un piatto super elaborato… ma c’è un motivo e lo so che avete già capito, è uno dei miei “Tauropost” questo minestrone l’ho preparato essicando le verdure nel loro periodo giusto prese direttamente nell’orto (di mio suocero) non ho messo fagioli perchè nell’orto non c’erano e non ho messo patate perchè avrei preferito aggiungerle fresche al momento che l’avrei cotto… Ora il minestrone non sto a spiegarvi come va cotto ;-) però pensate a quanto spazio ho recuperato nel congelatore… Ho messo nei vasetti di vetro il minestrone essiccato e conservato tutto nella dispensa! E poi il minestrone è solo un modo di dire, io ho aggiunto queste verdurine anche all’orrosto come contorno.. il fatto di non aver messo i fagioli mi è ritornato utile!!!

Apro una piccola parentesi legata al cibo… ieri sono stata ad un evento dove ho potuto constatare da vicino i risultati di una cucina fatta con il Forno a vapore Miele, ormai lo so sto diventando logorroica con questo forno, però credetemi la cucina è davvero ottima, leggera e gustosa! Le cose che si possono fare non ve lo dico… Certo io inizierei dal dolce, immagino già dolci torte, alte, morbide, soffici, umide all’interno che si sciolgono in bocca, ricoperte da una glassa di fondente cioccolato… Vabbè sto iniziando a delirare… Però chissà questo minestrone secco, cotto nel forno a vapore come sarebbe stato, d’altronde nella degustazione è stato servito anche una passata di minestrone! :-P L’evento si è tenuto a Milano direttamente nella Gallery Miele, poi ovvio che dove c’è buon cibo, ci deve essere anche ottimo vino, quindi abbiamo degustato degli ottimi vini Kettmeir e grazie a Riedel ho capito che ogni vino ha il suo bicchiere e che anche se può sembrare strano lo stesso vino, ma bevuto in calici di forma diversa, assume profumi e note differenti, la difficoltà sta nel sapere individuare il bicchiere giusto, ma per questo ho portato a casa un depliant che mi aiuta ;-)

Queste sono alcune foto scattate alla Gallery Miele, tutto ciò che vedete sul bancone ovviamente è stato preparato con il forno a vapore!

INGREDIENTI:

Cipolle

Carote

Sedano

Zucchine

Fagiolini

Piselli

PROCEDIMENTO:

Pulite e affettate le verdure in modo che abbiano all’incirca tutte lo stesso spessore (a parte i piselli e i fagiolini)

togliete le due etremità ai fagiolini e tagliateli a pezzetti di 2 cm circa, disponete le verdure nei vari cestelli e avviate l’essiccatore con il programma Automatico, ho preferito scegliere questo tipo di programma visto che all’interno dell’essiccatore c’erano diverse qualità di verdure. Di tanto in tanto controllate all’interno lo stato di essiccazione, alcune verdure come ad esempio le carote essiccheranno prima, vi consiglio di toglierle man mano che saranno essiccate.

Una volta che le verdure si saranno essiccate chiudetele nei vasetti ermetici e conservate al riparo dall’umidità. Le verdure se saranno perfettamente essiccate si conserveranno anche per un anno!

Tag:


13 Commenti to “Minestrone secco”

  1.   Benedetta Marchi Says:

    ahhh come mi piace!! e mi piacerebbe pure farlo ma prima dovrei comprare l’essicatore… intanto me ne regali un vasetto tu per natale? ;)
    un bacio cara!

  2.   Federica Says:

    Natale si avvicina e scrivo la letterina per i regali…con l’essiccatore :D ! Proprio una bella idea per assoporare l’estate anche in inverno :) Un bacione, buona giornata

  3.   Claudia Says:

    Ad avercelo l’essiccatore.. più che altro.. posto epr tenerlo! Ric mi caccia di casa se gli rientro con unod ei quei cosi! ahahaah Però che bella diea.. essiccare le verdure.. Brava Do! baci e buona giornata :-)

  4.   simo Says:

    l’essiccatore per te è diventato davvero un insuperabile compagno…complimenti, davvero ne sforni una dietro l’altra!

  5.   Tery Says:

    Da dove inizio???
    1. il minestrone essiccato è un’idea geniale!!!! Capperino prima o poi devo prenderlo anche io l’essiccatore!!!
    2. Oddio, ora hai messo in me un nuovo trip…oltre l’essiccatore il forno con l’immissione del vapore…. mi vedo già a sfornare baguette a go go!
    Nella cucina dei miei sogni penso che vorrei almeno tre forni…. uno con cottura a vapore, uno a legna e uno tradizionale :P

  6.   damiana Says:

    Con questo essiccatore stai facendo magie,un’altra prova è questo minestrone!La foto è bellissima e sembra spiegare l’utilità di questo metodo di conservazione,brava Donatella!E grazie anche sulle dritte per il forno a vapore,lo”anelo”nella mia futura cucina!Un bacione cara!

  7.   marifra79 Says:

    Carinissima idea!! Mi piace il minestrone con gli ingredienti esseccati, e quel forno a vapore? Mi sembra di ricordare qualcosa:-) Dev’essere stata una bella giornata! Un abbraccio

  8.   Stefania O Says:

    E ora sto cominciando ad odiarti! O me lo porta babbo natale o altrimenti non passo più! INVIDIAAAAAAAAA! :D

  9.   Elena Says:

    Assolutamente da provare!!!!! E’ meraviglioso!!!!!

  10.   Elisa Says:

    Ciao Donatella, ti seguo davvero sempre, ma siccome sono un pò pigra non commento mai… Mi piace il tuo blog perchè è diverso da tanti altri lo trovo, bello curato, essenziale e tu devi essere una persona dolcissima e molto simpatica! Con le tue ricette mi hai fatto praticamente convincere che l’essiccatore sarà il mio regalo di Natale e pensa che fino a qualche tempo fa praticamente ne ignoravo l’esistenza e seppur ne venivo a conoscenza senza le tue ricette era un accessorio che avrei trovato davvero inutile… Come dicevo quest’anno me lo regalerò a Natale e non vedo l’ora di provare le tue ricette, la prima sarà senza dubbio la ricetta del dado!!! Questa sarà la seconda e poi pian piano mi darò da fare per farle tutte!
    Sono quasi sicura che come mi hai convinta di questo essiccatore, saresti capace anche di convincermi per un forno! Forse in questo caso mi salvo perchè fino a da ora non ho visto ricette!!!
    Grazie di tutte le ricette che condividi!

  11.   Giorgia Says:

    Hai il potere di rendere tutto così bello e così affascinante, i tuoi post non sono fermi alla ricetta… ma hanno quel qualcosa in più che vanno oltre, come se mi lasciassero sempre sulle “spine” per quello che ancora verrà… Ci hai fatto conoscere questo benedetto essiccatore, come tu carinanente chiami “tauropost” (ma che matta che sei) e ora questo forno a vapore che hai già citato varie volte… Cosa dovrò aspettarmi?

    GiorgiaB.

  12.   simonaskitchen Says:

    A giudicare da quanto scrivi, sembra facile e veloce, e verrebbe quasi voglia di comprare un essiccatore! Ho la cucina un po’ piccola, ahimè!
    Ma si possono essiccare anche frutta e fiori?
    Un saluto, Simona

  13.   Donatella Says:

    @ Tutte Dai ragazze che siete tutte in tempo per scrivere la lettera a Babbo Natale per farvi portare l’essiccatore, tanto non è poi così costoso, anzi se siete fortunate e Babbo Natale ha messo un pò di soldino da parte, può anche portarvi il forno a vapore, così ogni qual volta vi verrà a trovare lo accoglierete con delizie sorprendenti…

    @ Elisa e Giorgia
    Grazie mille, siete carinissime le vostre parole, mi hanno fatto davvero piacere, aspettatevi pure dell’altro ;-) e intanto se provate delle ricette segnalatemelo, buone e cattive che siano! :-D

    @SimonasKitchen
    Scherzi?? frutta e fiori sono il minimo di quello che puoi fare… Ti dico solo che ci ho fatto fin’ora… Pasta, dado, purè, fette biscottate, meringhe, preparati di zucca, funghi…. anzi sai che faccio ti dò un consiglio… Guarda questo blog che raccoglie tutte le ricette…

    http://essiccare.com/

    Grazie di cuore a tutte :-*
    Donatella

Lascia un commento

Codice di sicurezza: