Come ogni volta quando faccio una ricetta questa prima di essere postata sul blog passa dei mesi in cartella,mesi è dire poco ci sono ancora ricette da postare da Dicembre di due anni fà O.O Così anche questi biscottini come avrete già capito li ho mangiato un pò di tempo fà.. Ma ho un motivo ben preciso perchè oggi sono andata a ripescarla,la ricetta l’ho presa da Marifra e siccome in questo momento non sta passando un periodo proprio bello l’ho voluta pensare in questo modo per dirle che la vita è bella nonostante a volte alcune cose o alcune persone ci feriscono,a volte le parole possono sembrare di troppo e io non sono una che di natura parla molto, di solito “ascolto” così anche oggi sono di poche parole… un piccolo,piccolissimo gesto per mandargli un abbraccio e per dirle che mi manca!

INGREDIENTI:

200g di lievito madre già rinfrescato (oppure 50g di lievito birra)

550g di farina “0″

150g di burro

200g di zucchero

15g di semi di finocchio

un pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

Sciogliete nell’acqua il lievito madre,già rinfrescato e lasciato lievitare per 4 ore.

Unite al lievito sciolto tutti gli ingredienti e impastate con una planetaria per circa 10 minuti,se lavorate a mano,impastate per un tempo più lungo. Formate un panetto coprite con un panno umido e lasciate lievitare fino a che l’impasto non avrà raddoppiato il suo volume (i tempi cambiano a seconda della forza del vostro lievito)

Una volta che l’impasto sarà lievitato capovolgetelo su un piano leggermente infarinato e dividetelo in 4 parti con i quali andrete a formare dei filoncini. Adagiate i filoncini su una placca rivestita con carta da forno e lasciate lievitare per un’altra ora. Dopodichè infornate in forno caldo a 200° e lasciateli cuocere fino a che non avranno raggiunto un colorito bello dorato

Passato questo tempo affettate i filoncini con uno spessore di circa 1cm e tostateli in forno caldo per circa 20/25 minuti a 70° avendo cura di rigirarli spesso. Prima di tirarli fuori dal forno accertatevi che al centro i biscotti siano asciutti come se fossero delle fette biscottate.

Una volta che i biscotti saranno freddi potete conservarli in una scatola dove si terranno freschi e fragranti anche per una settimana.

Tag:


9 Commenti to “Biscotti del lagaccio”

  1.   Federica Says:

    Manca anche a me Marianna, la sua assenza si sente. Non so cosa sia successo ma spero il sole torni a spendere nelle sue giornate e lei a farci compagnia. Spesso un gesto vale più di mille parole ed hai avuto davvero un bellissimo pensiero. Adoro questi biscotti, ho già in programma l’ennesima replica per la visita della mamy il prossimo week end. Glieli ho permessi da troppo tempo! Un bacione, buona settimana

  2.   L'albero della carambola Says:

    Voglio farli da una vita ma non avevo nessuno ricetta “fidata”…adesso posso finalemnte cimentarmi :-)
    complimenti
    simo

  3.   Claudia Says:

    Non consoco questi biscotti.. ma devono essere buoni vedendo ciò che c’è dentro.. ovvero i semi di finocchio!.. baci buon lunedì .-)

  4.   marifra79 Says:

    Ti abbraccio forteforteforte!… euhm, beh si, pure qui:))

  5.   Fabiana Says:

    sento già il profumo del mare… sono i biscotti tipici di genova o mi sbaglio??? ti sono venuti spettacolari.. un abcio

  6.   damiana Says:

    Marifrà è una ragazza dolce e sensibile,apprezzerà tanto questo tuo pensiero,anch’io le sono vicina e l’aspetto!!A te cara Donatella non posso che dire bravissima,sembrano perfetti e siccome è da tempo che voglio provare,prendo questa ricetta super collaudata!!Un abbraccio carissima!!

  7.   elle Says:

    I biscotti del Lagaccio,che buoni!!!! li compro sempre per colazione,e non mi sono mai chiesta come si facessero,bè devo ringraziarti per la ricetta che proverò sicuramente.
    Un gesto,un pensiero delicato come questo post hanno sempre un grande valore a volte più di mille parole. Un saluto :)

  8.   Claudia Annie Says:

    che meraviglia, tesò! complimenti da pucciarli nel tè! gnammmm :)

  9.   federica Says:

    che buoni!!uno tira l’altro!ciao!