IMG_7382

Cercavo i bacilli per il kefir da un po’ di tempo,poi grazie a lei sono riuscita ad “adottarli”. Non sapevo come fosse davvero il sapore di questo kefir fatto in casa,perché quando ero piccola ricordo di aver bevuto solo quel tipo bevanda con i bacilli che stavano nell’acqua,ma ogni qual volta vedevo un bevanda o una ricetta con questo kefir mi ispirava molto anche perché in fondo lo yogurt mi piace e lo associavo ad esso. Quando mi sono arrivati i bacilli non sapevo da che parte iniziare,perché su internet ho trovato molte informazioni contrastanti tra di loro,poi sempre lei mi ha dato un po’ di consigli,ho accantonato le informazioni prese dal web e ho iniziato a fare di testa mia. All’inizio sembrava che i granuli non crescessero ma adesso aumentano di giorno in giorno,ma siccome sono la sola in casa a bere il kefir cerco di non farli crescere molto altrimenti producono kefir in quantità industriali… Ho trovato una dose “giusta” in modo da produrre kefir che mi basti ma senza che i bacilli crescono in eccessi. Personalmente preferisco bere il kefir di giorno in giorno senza lasciarlo fermentare troppo,il gusto troppo “acido” faccio un po’ fatica… mentre quello fatto con “produzione giornaliera” lo bevo volentieri. Questo è il mio procedimento; metto i bacilli,che ora sono circa un cucchiaio,in una quantità di latte di circa 250-300 gr di latte freddo o a temperatura ambiente e lo lascio fermentare per un giorno intero in un vasetto di vetro pulito avvolto in un panno e al buio in dispensa,con questa quantità riesco ad ottenere un kefir molto cremoso e dal sapore non troppo “acido” circa una volta a settimana aumento la dose di latte di 400 gr di latte così facendo i bacilli stanno bene ma senza che aumentino in grosse quantità.

IMG_7088

Ho provato questi esperimenti spero vi possano essere utili:

Lavare i bacilli con il latte al posto del latte:

Non ne vale la pena,latte buttato,tanto i bacilli stanno bene anche sotto una “doccia” fatta di acqua

Aggiungere lo zucchero al latte per la fermentazione:

Ho sciolto un cucchiaino di zucchero nel latte prima di inserire i granuli e mi è piaciuto perché il kefir è più dolce ;-) ed è più gustoso se lo si beve al naturale,i bacilli credo che non ne abbiano risentito,ma è una cosa che non faccio sempre.

La scelta del latte per il kefir:

Tengo a precisare che sono gusti personali… a me piace che il risultato sia cremoso,gustoso e non troppo acido…

Latte di soia:

Da scartare…. Sarà forse che a me il latte di soia non piace per niente,ma temo che anche i poveri bacilli non gradiscano molto…

Latte scremato:

Ok è leggero,ma per ottenere un risultato cremoso bisogna far fermentare per 3 giorni il risultato è troppo acido e credo che dopo un paio di volte ai bacilli possiamo preparare il funerale…

Latte parzialmente scremato:

Risultato simile a quello scremato…

Latte intero a lunga conservazione:

Accettabile,probabilmente chi produce molto kefir la lunga conservazione può essere utile a conservare per qualche giorno in più il kefir,ma io che lo bevo appena fatto ho scartato subito questa eventualità…

Latte intero fresco,alta qualità:

Buono. Kefir abbastanza cremoso già il primo giorno,ottimo anche nel sapore.

Latte intero fresco,bio:

Kefir più cremoso rispetto al latte fresco. Ottimo

Ma per me il latte migliore per il kefir rimane quello del distributore,il kefir è molto ma molto più denso rispetto alle altre tipologie di latte,i bacilli fanno festa… e anche il palato!

Non ho provato ne con latte di riso,mandorle,di capra o di pecora. Con i primi due potrei anche provare ma non credo per gli ultimi,perchè non mi piace,probabilmente proverò con il latte di bufala ;-) vi terrò al corrente!

IMG_7295

Le virtù di questa bevanda sono davvero tante,ne parlano in tanti siti (fra poco anche su wikileaks ;-) ) aiuta la flora intestinale,potenzia il sistema immunitario,un pò il “lavoro” che svolgono i probiotici ma sempre su internet a riguardo dei benefici del Kefir se ne dicono davvero tante,che siano veritiere o no non saprei,ho letto che è cura dai foruncoli alle leucemie,dall’asma al catarro… per di più ho letto che cura I NERVI,si consiglia per la cura 1 lt al giorno,bene io un lt al giorno non lo bevo,ma dovremmo fare la prova e poi chiedere a mio marito… visto che mi dice che ci sono dei giorni che sono intrattabile…..Ma bando alle ciance io a molte delle cose che ho letto in giro non ci credo,credo che faccia bene,ma non che abbia un potere miracoloso su alcune malattie, vale comunque  la pena di berlo perchè è buono,è digeribile,è naturale e può essere anche un aiuto per la linea se diventa il sostituto dello spuntino pomeridiano che a volte diventa quasi una doppia colazione… Questo è il mio modo di berlo al pomeriggio,veloce e semplicemente buono,se poi lo si beve in bicchieri particolari sembra quasi di concedersi una coccola un pò speciale.

Ma voi cosa ne pensate dei benefici di questi granuli? Fatemi sapere la vostra

INGREDIENTI A PERSONA:

UN BICCHIERE DI KEFIR CREMOSO

UNA TAZZINA DI CAFFè ESPRESSO

UN CUCCHIAIO DI ZUCCHERO

PREPARAZIONE:

Inserite nel boccale del frullatore il kefir,lo zucchero e il caffè

IMG_7301

Frullate alla massima velocità per qualche minuto e servite…

IMG_7310

…accompagnando con qualche chicco di caffè.

IMG_7365

Questo bicchiere non posso non offrirlo a Libera che mi ha fornito la fonte necessaria per poter preparare questa bevanda. Ma voi come avrete già capito questa è l’inaugurazione di un nuovo Tags cioè: Ricette con il kefir!

Tag:,


22 Commenti to “Kefir e bevanda al caffè”

  1.   ivy Says:

    non l’ho mai provato… immagino però che con le ricette che metterai sul blog, mi farai venire la voglia di assaggiarlo.

  2.   Luciana Says:

    Wow questo sì che è un post interessante…chissà quanta pazienza per provare tutti questi esperimenti, e non sapevo delle sue mille virtù…doppio wow!!! :)

  3.   Wennycara Says:

    Un post interessantissimo, soprattutto per la cura con la quale hai steso l’elenco dei risultati… grazie cara :)
    Buona giornata,

    wenny

  4.   marifra79 Says:

    Non l’ho mai provata una bevanda con i kefir! Anzi, credo proprio di non averli mai visti! Dev’essere ottima!
    Un abbraccio

  5.   antonella Says:

    ok proviamo anke qst!!! appena riusciamo a trovare i kefir…kiss!!!

  6.   imma Says:

    mai provato tesoro pero è sempre bello sperimentare quindi questo post mi potrebbe tornare molto utile e poi mi hai fatto evnire una voglia:D!!baci imma

  7.   simo Says:

    Mamma mia che meraviglia di coppa….purtroppo io il kefir non ce l’ho!

  8.   Symposion Says:

    quando abbiamo avuto il kefir lo producevamo anche noi in quantità industriali e lo abbiamo regalato a mezza città :) elo abbiamo provato in tanti modi fino alla nausea :)
    ora è tanto che non lo faccio ma belle tutte le tue idee!

  9.   GraphicEmotions Says:

    Buongiorno Donatella…

    tu pensa..
    lo sai che per anni li ho usati?

    Mio figlio aveva un’intolleranza al latte

    Ho dovuto usarli cn il latte d’asina

    ne ho prodotto a kg distribuendo il surplus ad amici, vicini e parenti ahahaha

    P.S.: Controlla la posta please!

  10.   GraphicEmotions Says:

    ehm eppure l’ho spedita..

    ( ricontrolla )
    rinviata :-)

  11.   Chiara Says:

    mai mangiato il kefir però dalla tua foto sembra buono! un bacione

  12.   damiana Says:

    Donatella prendo il bicchiere al volo,ho bisogno di questo toccasana e poi preparato così è molto invitante!!Bravissima e grazie dei tanti consigli!!

  13.   Milena Says:

    Amo tutto ciò che è yogurt et simili e amerei anche il kefir, ne sono certa …
    Da Oxana / Pane e miele trovi tanti utilizzi …..

  14.   Claudia Says:

    Mai provato il kefir.. ma ha un ottimo aspetto!!!! baci e buona giornata .-D

  15.   Le pellegrine Artusi Says:

    Mi hai incuriosito molto..mi sa che quando ero piccola la mia mamma li aveva, mi ricordo che i primi giorni facevamo a gara per bere il kefir poi quando la produzione è diventata massiccia …lo facevamo bere tutto al babbo! Oggi mi piacerebbe riprovare, la tua ricetta sembra veramente ghiotta e salutare. Bacioni

  16.   Oxana Says:

    Ciao Donatella,
    visto che hai ricevuto anche tu il mio funghetto di kefir posso darti qualche consiglio? Vedo che utilizzi un setacio di alluminio: non puoi utilizzarlo, neanche il cucchiaio e altra cosa di alluminio perché il funghetto può morire. Solo di plastica e di legno. Di latte, hai capito bene che di altra qualità non è buono, neanche non ci sarà un vero kefir. Per le ricette, puoi vedere qualcosa da me sul tag di "KEFIR".
    Questa tua ricetta-idea è molto bella! Brava!
    Bacione

  17.   Donatella Says:

    @ Oxana
    Grazie dei tuoi consigli e senz’altro proverò le tue ricette,c’è solo l’imbarazzo della scelta!

  18.   Mozza Says:

    SLURP!!!!!!

  19.   Lella Says:

    Non lo ho mai assaggiato, ma ora mi sono incuriosita. Lo provero’ certamente.

  20.   Yabas Says:

    2011…

    whoah this blog is fantastic i love reading your articles. Keep up the great work! You know, many people are searching around for this information, you could aid them greatly….

  21.   reverse phone call lookup Says:

    Tumblr article…

    I saw someone talking about this on Tumblr and it linked to…

  22.   Posted by My Industrial Injury Claims.com Says:

    Saved as a favorite, I like your blog!