IMG_2271

Questi biscottini di origine Marocchina mi avevano colpito per la loro semplice bellezza dovuta alle striature che si formano in cottura,poi per la semplicità e leggerezza mi hanno invogliata a provarli. Il loro sapore ricorda vagamente le paste di mandorle anche se nella ricetta le mandorle non sono presenti,la ricetta l’ho trovata qui,ho solo aggiunto della scorza di limone per renderli leggermente profumati. Ottimi con il tè o il caffè ma attenzione anche se sono molto semplici sono uno tira l’altro…

IMG_2237

INGREDIENTI PER CIRCA 40 BISCOTTINI:

400 GR DI SEMOLA RIMACINATA DI GRANO DURO

125 GR DI ZUCCHERO A VELO

90 GR DI ZUCCHERO A VELO VANIGLIATO

(Visto la presenza abbondante dello zucchero all’esterno,per non renderli troppo dolci sono stata un pò scarsa con lo zucchero,circa 110 e 80)

40 GR DI BURRO

45 GR DI OLIO DI ARACHIDE

2 UOVA

1 CUCCHIAINO DI LIEVITO PER DOLCI

1 PIZZICO DI SALE

ALTRO ZUCCHERO A VELO PER L’ESTERNO

SCORZA DI LIMONE (Non presente nella ricetta originale)

PREPARAZIONE:

Fate sciogliere il burro con l’olio senza farlo friggere e lasciate raffreddare.

IMG_2185

Lavorate le uova con lo zucchero a velo

IMG_2183

unite il burro e l’olio e mescolate ancora

IMG_2187

unite la semola,il lievito,il sale e se vorrete aromatizzarli,la scorza grattugiata del limone.

IMG_2192

formate un impasto,coprite con la pellicola e lasciate riposare in frigo per circa un’ora

IMG_2194_1

Riprendete l’impasto e formate delle palline grosse come noci (se l’impasto è abbastanza freddo non si farà molta fatica) se l’impasto si attacca alle mani aiutatevi con lo zucchero a velo.

Versate lo zucchero a velo in un piatto e ricoprite interamente le palline

IMG_2216

Adagiate su una placca con carta da forno o su una teglia antiaderente (io ho usato le teglie antiaderenti Guardini) e infornate a 170° per circa 15-20 minuti

IMG_2218

Per una cottura perfetta,il biscotto è pronto quando si formano le classiche crepe,bisogna però stare attenti che non assumono in superficie un colorito dorato

IMG_2229

Tag:


46 Commenti to “Ghoriba (Biscotti Marocchini di semola)”

  1.   marifra79 Says:

    Belli!!!!!!!!!Sono bellissimi con la crepatura sopra!Mi vien voglia di provarci anch’io!Un abbraccio

  2.   Claudia Says:

    Ed infatti io pensavo fossero “i ricciarelli” alle mandorle appunto!!! Ma son bellissimi.. e credo pure buoni e soffici!!!!! smack e buon lunedì :-D

  3.   imma Says:

    tesò lo sai che somigliano molto ai crinckle con quella copertura tutta croccantella sopra!!segno segno che si devono proprio provare questi!!!bacioni imma

  4.   federica Says:

    belliiiiiiiiiiiiiiiii!!!!li segno da fare!!!bravissima!

  5.   Nel cuore dei sapori Says:

    Li ho fatti anch’io e per più volte, sono davvero ottimi! Ti son venuti benissimo, brava!

  6.   elleletizia Says:

    mi fanno venire voglia di cose dolci.. semplici e buone.. esco e vado a cercare cosa trovo in giro
    buona settimana Donatella

  7.   stefania Says:

    Come sempre le coce più semplici sono le miglioriiiii!!!!!!!!!!!!!!!
    Ciao Dona buona settimana!

  8.   pagnottella Says:

    E si che li provo anch’io!
    Troppo belli!
    Baci

  9.   stefania.confidential Says:

    Seguo il tuo blog con piacere da quando ti conosco , sei veramente brava ciao :)

  10.   twostella Says:

    Segno per il prossimo giro di biscotti!!! Sono molto carini e sicuramente buoni :-)
    Buona settimana

  11.   Graphic Emotions Says:

    Beh ottima scelta
    devono essere anche buoni

    Ciao Donatella

    Buona serata :-)

  12.   lady cocca Says:

    Wow…spettacolari e particolari visti che sono fatti con la semola….mi piacciono e mi intrigano tantissimo…..
    grazie per l’idea!!!

  13.   Nena Says:

    che buoni e in effetti piacciono anche a me le loro striature! Ho fatto qualcosa di simile ieri usando l’ammoniaca per i dolci che dava questo effetto ai biscotti che ho fatto, sfizioso:)
    Devono essere buonissime!
    Un bacione,
    Nena

  14.   vale Says:

    ma che bontà!!! già ne immagino il gust6o e la consistenza… li devo provare!!! ciao ciao
    vale

  15.   Luciana Says:

    Ciao, sono davvero ottimi…dall’aspetto assomigliano tanto agli amaretti..non sapevo si potessero fare dei dolci con la semola, ti rubo la ricetta!!!!!! buonissimi…un bacione

  16.   Fabiana Says:

    sono davvero belli… e devono essere davvero molto golosi.. un bacio

  17.   damiana Says:

    Ero sicura che anche in questi biscotti ci fossero le mandorle,mai avrei immaginato che ci fosse della semola.Sono una meraviglia e hanno sempre attirato la mia attenzione,sembrano davvero semplici,quindi ne approfitto e cerco di prepararli.Bravissima,un bacio e a presto!

  18.   genny Says:

    ma sono interessantissimi!!!!

  19.   ivy phoenix Says:

    bellissimi!

  20.   ivy phoenix Says:

    e come diceva platone… ciò che è Bello è anche Buono :)

  21.   Delizie Medioreintali Says:

    Bravissima, complementi somigliano a quelle cha mangio in marocco.

  22.   Donatella Says:

    @ Delizie Mediorientali

    Grazie,sono contenta di sapere che almeno per l’aspetto somigliano alle ricette più autentiche!

  23.   amal Says:

    siete stati bravi e sono pure nuevi

  24.   enrica Says:

    Li ho fatti, sono risultati molto belli da vedere però un po’ troppo asciutti, forse ho sbagliato qualcosa???. ciao

  25.   Donatella Simeone Says:

    @ Enrica
    Ciao Enrica, guarda di solito non sono proprio “umidi” ma neanche troppo asciutti, diciamo che somigliano molto alle paste di mandorle. Forse li hai cotti troppo? Sappi che non dorare, come i normali biscotti anzi devono rimanere piuttosto “pallidi”… Credo che questa sia l’unica ragione per cui siano diventati secchi…

    Donatella

  26.   Sara Says:

    Stupendi! Se li preparo venerdì pomeriggio (per questioni di tempo) si possono mangiare la domenica? Li posso conservare per esempio in una scatola di latta?

  27.   Donatella Simeone Says:

    @ Sara,
    Ciao! Certo se vuoi puoi farli qualche giorno prima e conservarli in una scatola di latta, non saranno come appena fatti ma saranno buoni ugualmente! Se è per una questione di tempo, ti posso consigliare un’opzione? Prepara l’impasto il venerdì che sei libera e lo metti in frigo come descritto nella ricetta, poi il giorno seguente, puoi fare le palline, passarle nello zucchero e cuocerle oppure fai le palline e le rimetti in frigo così la domenica dovrai solo passarle nello zucchero e infornare e non ci vorrà più di 30 minuti, però ti garantisco che ne vale davvero la pena ;-) Aspetto di sapere se ti son piaciuti!

    A presto
    Donatella

  28.   Alfia Says:

    Ciao, scusa la domanda ma vorrei sapere, visto che tu li hai mangiati, se andrebbe bene l’aggiunta di mandorle tritate che a me piacciono molto.Ti faccio i miei complimenti per questa ricetta che sembra davvero essere buona visto l’aspetto dei biscotti!
    Ciao

  29.   Donatella Simeone Says:

    @ Alfia
    Ciao, diciamo che questa è la versione “base” poi si possono personalizzare aggiungendo gli ingredienti che ci piacciono, le mandorle sono perfette, starei solo attenta di non aggiungerne molte per evitare che i biscotti risultano troppo “dolci” magari puoi diminuire di qualche cucchiaio lo zucchero nella preparazione!

    A presto
    Donatella

  30.   Silvia Says:

    Li ho fatti due volte….ottimi…però qualcuno sa dirmi perchè a me nn vengono tante belle piccole crepe?…mi vengono poco screpolati e lo zucchero a velo viene assorbito dall impasto….nn capisxo dove sbaglio.
    Grazie a chiunque voglia prendersi a cuore il mio dispiacere….:(

  31.   Donatella Simeone Says:

    @Silvia,
    Ciao Silvia, hai fatto riposare in frigo l’impasto per almeno un’ora? Se lo hai fatto e comunque le crepe non ti sono venute, prova così; dopo aver tolto l’impasto dal frigo, fai le palline e rimetti in frigo per una mezz’ora dopodiché passale nello zucchero a velo e inforna subito, in forno già caldo a 170°.
    Se provi con queste modifiche mi piacerebbe sapere se è andata meglio…

    A presto
    Donatella

  32.   Silvia Says:

    No…effettivamente il passaggio del riposo in frigo l avevo saltato….ma ci riprovo ..grazie per avermi dato speranza…ti farò sapere l esito della prossima volta…

  33.   Donatella Simeone Says:

    A presto ;-)

    Donatella

  34.   Silvia Says:

    Effettivamente il passaggio in frigo è assolutamente determinante…le crepe sono più numerose e più belle….penso che il top sia mettere anche le palline già passate nello zucchero a velo in frigorifero…..
    Se dovessero assorbire tutto lo zucchero a velo si ripassano…proverò

  35.   Donatella Simeone Says:

    @Silvia
    Ciao! Mi fa piacere che alla fine abbiamo risolto ;-) Certo si potrebbe passare anche con lo zucchero a velo, però nel caso in cui si dovrebbero ripassare nello zucchero a velo dopo potrebbero risultare un po’ troppo dolci, magari potresti stare un po’ più scarsa di zucchero nell’impasto… Cmq è da un po’ che non li faccio e mi hai fatto proprio venire voglia… ;-)
    Se ci provi, mi farebbe piacere sapere se vengono ancora meglio…

    Donatella

  36.   Silvia Says:

    Ciao Donatella,….eheheh ormai siamo amiche….
    Allora …sì sono già molto dolci per i miei gusti e sto gradualmente calando la dose di zucchero nell impasto…
    Io ho fatto delle modifiche…per esempio ho provato metà semola e metà 00 e lo preferisco…nn sono una purista in cucina e cerco sempre di personalizzare seguendo il mio gusto….
    Li ho rifatti stamattina e devo dire che sono davvero intriganti….le crepette sono molto migliorate…però non tutti i biscotti le hanno come dico io…( sono una perfezionista dai…va beh) il riposo in frigo è cmq fondamentale….anche per il mantenimento della forma a cupoletta perfetta….
    Ciao…alla prossima epistola….le raccoglieremo in un libro…eheheheeh

  37.   Silvia Says:

    …allora….il max effetto estetico delle crepe l ho ottenuto mettendo le palline in frigo per tre ore e passando le palline nello zucchero a velo poco prima di infornare…crepe perfette!!!!!

  38.   Donatella Simeone Says:

    @ Ciao Silvia!!!
    Beh per me è un piacere!!! Cmq se ti va e ci sei su fb puoi cercarmi anche li ;-)
    Scusami ma non avevo visto il tuo precedente commento…
    Fai bene a provare delle versioni in fondo la cucina è sempre una questione di gusti e fantasia! Ora però ti dirò che mi hai incuriosita a provare questa tua versione e se non fosse per la maledetta bilancia sarei già li ad impastare…

    Sono contenta che hai condiviso qui le tue “epistole” su questi biscotti!!! ;-)

    Donatella

  39.   Silvia Says:

    Rifatti rifatti e ancora rifatti….ottimi con tutti gli aromi…zenzero limone cannella arancia cocco vaniglia…sempre una soddisfazione….anche solo con farina OO a me piacciono…
    Nn sono su fb…so’ antica!

  40.   Donatella Simeone Says:

    @Silvia
    Ciao!!! Vedo che non ti fermano le temperature… :D Allora non sono l’unica ad accendere il forno anche in estate ;-) Sono contenta che ti diano soddisfazione è il motivo per cui amo condividere le ricette!!! Vorrei provare anche io la versione al cocco, magari aggiungendoci nel cuore un pezzettino di cioccolato per creare un cuore, che dici si può fare?

    Tranquilla non sei antica, non tutti amano i social ;-)

    Donatella

  41.   Silvia Says:

    Ciao cara!!!!
    Ehi ho provato una ricetta di ripiego….beh favolosi…ero in montagna…senza lievito….e ho fatto questi:
    200 di semola rimacinata
    40 burro morbido
    80 zucchero
    1 uovo
    Aroma a piacere
    Impasta tutto come dovessi fare i ghoriba…poi fai le solite palline..MAAAAAA
    A questo punto, fatte le palline, rotolale nello zucchero semolato eeeeee…
    Appiattiscile usando una forchetta incrociando i segni dei rebbi per creare un decoro…
    Fai cuocere a 170 per circa dieci minuti ma il tempo varia da forno a forno…devono dorare leggermente sul bordo…
    Beh…croccanti e saporiti…nn avevo lievito…ci ho provato ed erano veramente ottimi!!!!
    Fammi sapere eh
    In m ontagna c erano 19 gradi…mi sono anche scaldata eheheheeh

  42.   Donatella Says:

    @ silvia, tu hai provato i biscotti in montagna, io ti rispondo dalla Francia ma in albergo no ho il fornetto hihihi

  43.   Bruna Says:

    Ho fatto i biscotti marocchini, seguendo quanto riportato nella ricetta, ma la semola ha i granelli duretti, è normale? o sarebbe meglio cucinare prima la semola? Grazie per la risposta

  44.   Donatella Simeone Says:

    @ Bruna,
    Ciao Bruna, no non c’è bisogno di cucinare prima la semola, è una farina! Sei sicuro che i granelli siano della farina e non dello zucchero a velo? Se ci provi di nuovo setaccia sia la farina e sopratutto lo zucchero a velo!!!
    A presto
    Donatella

  45.   marisa Says:

    la faccia e’ bella bisogna vedere se sono buoni questi biscottini ti faccio sapere quando li faccio x il momento grazie ciao

  46.   Donatella Simeone Says:

    Sono certa che ti piaceranno ;-) Aspetto di sapere!!!

    Donatella